25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Cronaca

​Caso Wind Days, così l’Ilva risponde alla Fiom​

​Secondo l'azienda le tecniche sono state applicate correttamente​


Tutte le tecniche previste
dai documenti tecnici di riferimento
(Bat) per la prevenzione della diffusione
di polveri vengono correttamente
applicate” e nei giorni “di Wind days
tutte le prescrizioni previste dalle autorizzazioni
(Aia e Piano Ambientale),
anche intensificando l’applicazione
delle tecniche previste dai documenti
di riferimento, vengono attuate”.

Lo
riferiscono fonti aziendali rispondendo
alla nota della Fiom Cgil di Taranto, secondo
la quale il direttore stabilimento
Bufalini, avrebbe “chiuso a qualsiasi
ipotesi che possa migliorare le attuali
misure utilizzate”. Le stesse fonti
dell’azienda fanno presente che “Ilva
ha accolto immediatamente la richiesta
del sindacato organizzando un incontro
con tutti i soggetti coinvolti.

Per Ilva
la riduzione dell’impatto delle attività
dello stabilimento sul territorio, in particolare
nei cosiddetti Wind days, è una
priorità, come dimostra anche la recente
comunicazione dello scorso 7 novembre
con la quale i commissari straordinari,
accogliendo le indicazioni del Ministro
Calenda, hanno predisposto l’avvio dei
lavori di copertura dei parchi minerali,
in anticipo rispetto ai
tempi previsti dal Dpcm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche