Cronaca

Sequestrato un fucile della mala​

Nascosto nella vegetazione insieme alle munizioni


Fucile della mala
sequestrato dai carabinieri.

Potrebbe essere stato usato per
agguati o rapine. I militari della
Stazione di Massafra hanno rin- venuto, in località “Le Ginestra”,
tra la vegetazione della macchia
mediterranea, un sacco di plastica
di colore nero con all’interno un
fucile calibro 24, con matricola
limata e calcio e canne tagliati,
nonché pacco contenente 23
cartucce dello stesso calibro.La
segnalazione è giunta ai carabinieri da parte di un cittadino che,
transitando a piedi in quell’area
verde, aveva notato l’involucro
sospetto.I militari, giunti sul
posto, hanno rinvenuto e sequestrato il fucile a canne mozze e
il pacco contenente cartucce. Il
fucile, in buono stato e pronto
per l’uso, sarà inviato al Ris di
Roma per gli esami balistici e
dattiloscopici finalizzati a verificare se sia stato utilizzato in
episodi criminosi avvenuti di
recenti nella provincia tarantina.

Qualche giorno fa fa un mini
arsenale della mala n era stato
sequestrato a Taranto, nel rione
Salinella.I carabinieri in una zona
periferica del quartiere avevano
rinvenuto un mitra, una pistola e
centinaia di munizioni. Erano stati
i militari della Stazione Salinella,
insieme ai loro colleghi dell’Aliquota operativa della Compagnia
di Taranto, a sequestrare una pistola
mitragliatrice completa di due
caricatori contenenti 30 cartucce
ciascuno, una pistola semiautomatica
completa di caricatore 241
cartucce di vario calibro e un kit
per la pulizia delle armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche