25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Cronaca

​Tenta di estorcere i soldi per la vendita della droga: arrestato​

Tempestivo intervento dei ​carabinieri allertati da una telefonata alla centrale operativa


Un insospettabile arrestato
per tentata estorsione.

I carabinieri della Stazione di Ginosa,
in colaborazione con i loro colleghi
dell’Aliquota operativa del Nucleo
radiomoible della Compagnia di
Castellaneta, hanno fermato un ventinovenne
incensurato, di Ginosa.
Secondo l’accusa il giovane , dopo
essersi recato presso l’abitazione di
una donna del posto e averla minacciata
ha preteso la restituzione di
una somma di denaro di 800 euro,
quale presunto debito contratto dal
figlio della vittima per l’acquisto di
stupefacenti.
L’estorsione non è andata a buon fine
grazie al tempestivo intervento dei
carabinieri, allertati da una telefonata
giunta alla centrale operativa.

Gli investigatori hanno colto sul fatto
il 29enne.
Nel corso della perquisizione eseguita
all’interno dell’abitazione
dell’arrestato sono stati rinvenuti e
sequestrati due grammi di hashish e
per questo motoivo il 29enne è stato
anche segnalato alla Prefettura di Taranto
per uso di sostanze stupefacenti.
Condotto in caserma è stato dichiarato
in arresto e su disposizione del magistrato di turno presso la Procura
del capoluogo jonico è stato trasferito
nella casa circondariale di Taranto.
Nel capoluogo jonico, invece, i carabinieri
del comando provinciale
stanno indagando su un tentativo di
rapina in un bar.
I banditi in azione ieri sera, poco
dopo le 21, in viale Virgilio.
Due malfattori con il volto coperto
da sciarpe hanno tentato di mettere
a segno il colpo in un locale situato
nei pressi di via Campania.

Uno dei due ha fatto irruzione nel
bar e sotto la minaccia di una pistola
giocattolo ha intimato al titolare di
consegnare l’incasso .
Il complice, invec,e è rimasto all’esterno
del locale. Pronta la reazione
del proprietario del bar che ha messo
in fuga i due.
Appena è stato lamciato l’allarme sul
posto sono intervenuti i carabinieri
della caserma di viale Virgilio i quali
hanno subito avviato le indagini per
indetificare i due malfattori. Per
poterli incastrare gli investigatori
passeranno anche al setaccio le
riprese filamte dei sistemi di videosorveglianza
della zona. Intanto
le forze dell’ordine stanno intensificando
i controlli in questo periodo
pre natalzio che notoriamente vede
aumentare i reati cosiddetti predatori
come rapine, furti e scippi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche