Cronaca

Rapina una tabaccheria, ma viene incastrato dai filmati

Il malvivente è stato collocato agli arresti domiciliari


Rapina a
tabaccaio: arrestato
ventitreenne.

Il 18 febbraio scorso
un malvivente,
con il volto coperto
da passamontagna
e armato di pistola
ha fatto irruzione
in una tabaccheria
del centro di Lizzano
e, dietro la
minaccia dell’arma,
si è impossessato
dei soldi custoditi
nel registratore di
cassa.
Le immediate indagini,
condotte dai carabinieri della
Stazione di Lizzano, si sono indirizzate
fin dal primo momento verso
un giovane del posto che corrispondeva
all’identikit fornito dalle
vittime. In breve tempo il giovane
è stato inchiodato grazie al rinvenimento,
lungo la via di fuga, di parte
dell’abbigliamento
indossato durante
la rapina e alle riprese
dei sistemi di
videosorveglianza
della zona che, tra
l’altro, hanno evidenziato
l’utilizzo
delle stesse scarpe
indossate dal
rapinatore prima,
durante e dopo il
colpo.

Il giudice per le
indagini preliminari
del Tribunale di
Taranto accogliendo
la richiesta avanzata
dalla Procura jonica ha emesso
un’ordinanza di custodia cautelare
agli arresti domiciliari, provvedimento
che è stato eseguito dai carabinieri
della Stazione di Lizzano.
Il ventitrenne lizzanese dovrà
rispondere del reato di rapina aggravata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche