24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Rapina una donna in pieno centro

Il 26enne è detenuto nella casa circondariale di Lecce anche per altre rapine


Armato di pistola avrebbe rapinato una donna, in pieno centro, a Ferragosto.

I carabinieri dell’Aliquota operativa della Compagnia di Taranto hanno notificato un provvedimento restrittivo al ventiseienne Francesco Urbano direttamente nella casa circondariale di Lecce dove è detenuto per altre rapine.
L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip del Tribunale di Taranto, dott.ssa Paola Incalza, su richiesta del sostituto procuratore, dott.ssa Maria Grazia Anastasia.
Il raid risale a Ferragosto scorso, quando l’indagato secondo l’accusa avrebbe aggredito in via Duca degli Abruzzi una donna che si stava accingendo ad aprire il portone dell’ingresso del palazzo in cui abita. La malcapitata è stata avvicinata da un malvivente che aveva il volto scoperto e sotto minaccia di una pistola è stata costretta a consegnare la borsa contenente documenti, uno smartphone e 400 euro.
Gli investigatori dell’Arma sono riusciti a inchiodare Francesco Urbano grazie alle dichiarazioni rilasciate della vittima e da altri testimoni e alle riprese filmate di impinati di videosorveglianza installati nella zona.
I carabinieri hanno notificato il provvedimento nella casa circondariale di Lecce dove Urbano è detenuto in seguito all’arresto eseguito il 16 agosto scorso dai militari in borghese del Nucleo investigativo di Taranto.
Si era reso responsabile di tentata rapina, rapina, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione illegale di pistola.
Presi di mira il titolare di un distributore di benzina e un giovane passante.
Francesco Urbano, difeso dall’avvocato Maurizio Besio, è stato interrogato per rogatoria dal gip del tribunale del capoluogo salentino ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche