13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Cronaca

​Saccheggio in autogrill, nei guai 5 tifosi tarantini​

Il 21 febbraio compariranno dinanzi al giudice monocratico


Avrebbero saccheggiato
un autogrill nel territorio di
Teramo.

Cinque tifosi juventini, residenti
a Taranto, sono stati rinviati
a giudizio dal gup del tribunale
di Teramo. Il processo inizierà il
prossimo 21 febbraio dinanzi al
giudice monocratico per i reati di
furto aggravato e danneggiamento.
L’episodio risale a un anno e mezzo
fa. I cinque tifosi tarantini della
“vecchia signora” aveva preso parte
alla tasferta organizzata da un club
per seguire un incontro di calcio
nel nord Italia.
Al ritorno il bus dei tifosi bianconeri
aveva fatto una sosta nell’autogrill
abruzzese e i cinque secondo
l’accusa avevano rubato generi
alimentari e causato alcuni danni.

I cinque, (quattro residenti nel capoluogo
jonico e uno in provincia)
sono stati identificati dalle forze
dell’ordine e segnalati all’autorità
giudiziaria.
Il giudice dell’udienza preliminare
del tribiunale di Teramo ha deciso
per il rinvio a giudizio e ora i cinque,
difesi dagli avvocati Maurizio
Besio e Maria Monaco, tra un paio
di settimane dovranno comparire
dinanzi al giudice monocratico. Un
caso analogo era avvenuto in precedenza
sempre in Abruzzo. Tifosi
juventini che rientravano in Puglia
erano stati incastrati dalle immagini
delle telecamere di un’area
di servizio mentre portavano via
caricabatterie, cover per cellulari e
generi alimentari.
Era finita negli uffici della polizia
autostradale di Pescara nord la
trasferta del gruppo di tifosi della
Juve.
Due di loro erano stati denunciati
per furto,

L’allarme era scattato
dopo che l’autobus, che percorreva
l’A14, si era fermato nell’area di
servizio nel territorio di Roseto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche