01 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Cronaca

​Paisiello, entro aprile via alla statizzazione​

Vertice al Ministero. La soddisfazione della Uil e del Cqv


Per fronteggiare le
criticità dell’Istituto Superiore di
Studi Musicali “Giovanni Paisiello”
di Taranto, impegni precisi
sono stati assunti ieri, a seguito
dell’incontro tra Marco Mancino,
capo Dipartimento per la formazione
superiore e per la ricerca del
Miur, e Martino Tamburrano, presidente
della Provincia di Taranto.

«Un primo stanziamento, subito, di
300.000 euro è stato assegnato, cui
seguirà un secondo stanziamento,
entro venerdì prossimo, di 400.000
euro – spiega Giancarlo Turi, segretario
generale della Uil di Taranto.
Agli stanziamenti, seguirà entro il
prossimo mese di aprile l’avvio del
processo di statizzazione dell’Istituto
“G. Paisiello”. Gli impegni
di ieri fanno seguito alle intese
raggiunte nell’incontro con le organizzazioni
sindacali Confederali
di Taranto – Cgil, Cisl e Uil – lo
scorso 22 dicembre. Il presidente
della Provincia Tamburrano ha
annunciato l’immediata sospensione
delle procedure di mobilità;
procedura che sarebbe altrimenti
scattata dal prossimo 1° marzo
2018. La Uil di Taranto – aggiunge
Turi – che da sempre ha seguito le
vicende che – negli ultimi anni (e
soprattutto con l’avvento della riforma
Delrio) – hanno riguardato e
coinvolto nel loro diritto allo studio
gli studenti (di Taranto e non solo),
da un lato, e la dignità piena del
personale di questo importante presidio
culturale nel capoluogo jonico,
esprime piena soddisfazione per
quanto raggiunto oggi tra Miur ed
Ente Provincia, cui va riconosciuto
il concreto impegno profuso».
Intanto, il Comitato per la Qualità
della Vita plaude ai risutati dell’incontro
al Ministero.

«Il 1° marzo non scatta più la mobilità
dei docenti ma anzi si avvia
un percorso virtuoso con appositi
finanziamenti per consentire la
prosecuzione dell’anno accademico e l’avvio della statizzazione.
E’ questa – ha commentato il
presidente del Cqv e coordinatore
provinciale Snals per Università,
Afam , ricerca Carmine Carlucci –
la immediata risposta dello Snals al
“grido di dolore dei rappresentanti
del Paisiello maestri Manganaro e
Stragapede e del direttore Maggi,
nell’ambito dell’evento sul sistema
universitario di sabato scorso a
Palazzo di Città».
«E’ una prima risposta positiva ma
l’impegno dello Snals continuerà
anche durante la trattativa che sta
conducendo Elvira Serafini per il
contratto Afam».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche