Cronaca

​Escalation di furti nelle campagne​

D’Amico: «Bisogna impedire che si riviva l’emergenza di 10 anni fa»


Bande di ladri nelle
campagne.

L’allarme viene lanciato da Giannicola
D’Amico, vicepresidente
provinciale CIA Area Due Mari
(Taranto-Brindisi)
“Bisogna impedire che in Puglia
riviva l’emergenza di 10 anni fa,
quando le incursioni e le razzie
di bande criminali erano all’ordine
del giorno- ha dichiarato
D’Amico- nutriamo fiducia incondizionata
nelle forze dell’ordine.
Crediamo sia necessario metterle
nelle condizioni di potenziare il
controllo del territorio”.

Il fenomeno dei furti nelle campagne,
riguarda anche il Tarantino,
come evidenzia Piero De Padova,
presidente provinciale CIA Area
Due Mari: “Nell’area orientale
della provincia di Taranto, e in
special modo nel comprensorio di
Manduria, continuano a ripetersi
con preoccupante continuità i furti
di prodotti agricoli”. Una emergenza
che, con qualche differenza,
riguarda anche l’area occidentale
tarantina. “In questa zona- ha
spiegato Vito Rubino, direttore
provinciale CIA Area Due Mari,
prevalgono i furti di mezzi agricoli e di attrezzature utilizzate in
campagna”.
La situazione è preoccupante in
tutta la regione, con numerosi episodi
in Capitanata, nella Bat, in
tutta la zona del Barese e nel vasto
territorio del Salento.

Soltanto 10 giorni fa, a proposito del reiterarsi
di episodi criminali, era stato
Raffaele Carrabba, presidente regionale
di CIA Agricoltori Italiani
di Puglia, a chiedere “un piano di
azione serio che garantisca la sorveglianza
delle aziende”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche