20 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 07:42:14

Cronaca

​Emiliano: «Siamo noi che vogliamo tenere aperta l’Ilva»​

Da Bruxelles il presidente pugliese attacca anche il Premier Gentiloni


Sul Tap e sull’Ilva
la Puglia non solo “è costretta a
lavorare da sola, senza il supporto
del governo italiano”, ma deve
addirittura subire il suo “ostracismo”,
di cui sono responsabili “il
premier e i suoi ministri”.

Lo ha
detto il governatore della Puglia
Michele Emiliano a margine di un
intervento al Comitato delle Regioni
a Bruxelles.
A riportarlo è l’agenzia Ansa.
Emiliano ha spiegato che il Governo
ha “sempre visioni diverse”,
e che il confronto avviene
soltanto attraverso un ostracismo
fatto di silenzi e manipolazioni
della verità”.
Perché “ci hanno fatto passare
come chi voleva chiudere l’ilva e
non volevano il Tap e chi ha detto
queste cose deve vergognarsi,
perché invece noi facciamo
di tutto per tenere aperta l’Ilva e
per realizzare il gasdotto Tap nel
luogo secondo noi più idoneo” ha
dichiarato il governatore.

Per Emiliano è “il minimo dal
punto di vista costituizonale e
delle regole europee perché non
decarbonizzare l’Ilva significherebbe
andare contro il trattato di
Parigi sul clima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche