Cronaca

​Rapina e furto, scattano 3 arresti​

Scoperti gli autori di colpi in bar di Grottaglie e Maruggio


Rapina e furto: i carabinieri
della Stazione di Lizzano
hanno notificato, direttamente in
carcere, provvedimenti restrittivi
a Giuseppe Motolese, 28 anni,
Ubaldo Petraroli, 32 e Giuseppe
Mele, 27.

Le ordinanze firmate dal
gip presso il Tribunale di Taranto
,dottor Benedetto Ruberto, su richiesta
del sostituto procuratore
dr.ssa Lucia Isceri, per concorso in
rapina, furto aggravato, ricettazione
e resistenza a pubblico ufficiale.
Le indagini hanno consentito di
raccogliere gravi indizi di colpevolezza
per una rapina compiuta il
15 novembre del 2017 a Grottaglie,
quando due malviventi con il volto
coperto, fecero irruzione in un bar
e, dopo aver minacciato la titolare,
si impossessarono del denaro
contenuto nel registratore di cassa
e di un dispositivo cambiasoldi
“moneyself”.

Si dileguarono poi a
bordo di una Fiat Uno. Le successive
indagini hanno permesso agli
investigatori, grazie alle riprese
filmate, agli indumenti rinvenuti
all’interno dell’auto rubata e di
quelli sequestrati nell’abitazione
di Petraroli, di raccogliere gravi
indizi di colpevolezza nei confronti
di quest’ultimo e di Motolese.
Gravi indizi anche riguardo ad
un furto compiuto il 27 novembre
del 2017 a Maruggio, quando due
malfattori con il volto coperto, utilizzando
come ariete una Fiat Uno
rubata poco prima, distrussero la
vetrata di un bar, situato all’interno
di un’area di servizio Q8, impossessandosi
del registratore di cassa
contenente poche centinaia di euro.

Anche in quel caso grazie ai filmati
gli investigatori hanno incastrato
Motolese e Mele. Gli ultimi due
sono coinvolti anche nel blitz antirapina
Fulmine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche