25 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Cronaca

Commercio, ora arrivano i distretti urbani

Firmato l’accordo tra Comune Confcommercio e Confesercenti


Con la firma dell’accordo
di creazione del Distretto Urbano
del Commercio (Duc), siglato da
Comune di Taranto, Confcommercio
e Confesercenti, prende forma un
soggetto portatore degli interessi
cittadini che contribuirà attivamente
a sostenere ed a “mettere in
rete” le iniziative utili a qualificare
e sviluppare il sistema commerciale
quale componente essenziale dello
sviluppo economico dell’area urbana
di Taranto.

«L’obiettivo – spiega l’assessore
allo Sviluppo economico, Valentina
Tilgher – è quello di promuovere
l’aggregazione tra operatori in
un’ottica di ottimizzazione delle
risorse, di interrelazione tra commercio,
turismo e valorizzazione
dei prodotti del territorio, nonchè
miglioramento della qualità degli
spazi pubblici e della loro fruibilità,
per offrire ai cittadini ed a
chi viene da fuori un ambiente più
accogliente e vivibile. Attraverso
il DUC il Comune, le associazioni
di categoria ed altri soggetti
economici del territorio, in piena
sinergia tra loro, possono gestire
in comune determinati aspetti
dell’attività commerciale rispetto a
quella individuale e programmare e
rivitalizzare lo sviluppo economico
del territorio».

«Un primo passo è già stato fattoconclude
l’assessore- attraverso la
presentazione della domanda di
finanziamenti destinati ai Duc che,
se concessi, serviranno a finanziare
attività di qualificazione dell’offerta
commerciale Tarantina e di
promozione del territorio».
I Distretti Urbani del Commercio
entrano quindi nella fase operativa.
La provincia di Taranto ai nastri di
partenza con i primi 5 comuni che
oggi hanno firmato la costituzione
dell’Associazione di Distretto con
Confcommercio e Confesercenti
(le due associazioni di categoria
maggiormente rappresentative a
livello regionale per attuare i programmi
di sviluppo dell’attrattività commerciale e turistica) necessaria
per poter accedere ai finanziamenti
regionali.

Ieri mattina, nella sede di Confcommercio
Taranto, l’assessore regionale
allo Sviluppo Economico,
Michele Mazzarano e il dirigente
della sezione Attività Economiche
della Regione, Teresa Lisi, hanno
incontrato i sindaci dei comuni interessati.
Presenti il vice presidente
di Confcommercio Puglia, Leonardo
Giangrande e il direttore di Confesercenti
Puglia, Salvatore Sanchez.
I Comuni della provincia di Taranto
hanno accolto la proposta dei Duc
con maggiore interesse rispetto
agli altri Comuni della Puglia. Sono
infatti otto quelli già ammessi a finanziamento
e tre quelli che stanno
completando la fase istruttoria.
Complessivamente sono state trasmesse
11 domande di ammissione
alle provvidenze del Bando con l’impegno
a costituire i Duc. Distretti
ammessi a finanziamento: Castellaneta,
Ginosa, Grottaglie, Laterza,
Manduria, Martina Franca, Massafra
e Sava Distretti in fase istruttoria:
Taranto; Distretto diffuso di Mottola/Palagiano/
Palagianello – capofila
Palagianello; Distretto diffuso
Unione dei Comuni delle Terre del
Mare e del Sole Pulsano/Avetrana/
Fragagnano/Leporano/Lizzano/Maruggio/Torricella
–capofila Pulsano.

Ieri hanno firmato la costituzione
dell’Associazione di Distretto Urbano
del Commercio i comuni di:
Ginosa, Laterza, Manduria, Massafra,
Sava. Nell’arco di 30 giorni dal
ricevimento delle comunicazioni di
ammissibilità del progetto anche
gli altri comuni dovranno completare
le procedure. Complessivamente
le risorse finanziarie del Duc nel territorio
provinciale – tra contributo
regionale e cofinanziamento della
parte proponente – ammonteranno
a 828.840 euro, quando saranno
ammessi anche i Duc attualmente
in fase istruttoria. Il programma
dovrà essere completato in sei/
dodici mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche