29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2020 alle 16:10:37

Cronaca

La strage di Sava, ha sparato mirando al volto

Raffaele Pesare, l’uomo che ha sterminato la famiglia, è in coma farmacologico


Avrebbe esploso nove
colpi con la sua pistola di ordinanza in faccia al padre, alla sorella e al
cognato.

L’appuntato dei carabinieri Raffaele
Pesare, 53 anni, in servizio
al Radiomobile della Compagnia
di Manduria, ha ucciso così suo
padre Damiano, la sorella Pasana
e il cognato Salvatore Bisci, prima
di tentare il suicidio esplodendo un
colpo sotto il mento che lo ha ferito
gravemente.

Tutti i particolari e lo stato delle indagini nell’edizione di oggi di Taranto Buonasera in distribuzione a partire dalle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche