25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 10:41:00

Cronaca

Melucci: via libera al Tavolo su Taranto

L’annuncio di Calenda: appuntamento il 20 al Mise a Roma


«E’ partita la
convocazione per il tavolo su Taranto
che si terrà il 20 dicembre. Nei
giorni immediatamente successivi
sono previsti i tavoli negoziali»
con i sindacati.

Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo
Economico, Carlo Calenda,
prima di entrare a un convegno a
Roma, organizzato dal quotidiano Il
Foglio, in merito al tavolo sull’Ilva
nel capoluogo ionico.

«Sono pronto
a sedermi al tavolo e guardare
punto per punto quello che si può
fare. Ma bisogna stare sui fatti, io
il confronto sull’irrealtà non lo accetto.
Non si può discutere tutto in
un’aula di tribunale», ha detto poi
Calenda parlando dell’Ilva durante
l’incontro pubblico organizzato allo
spazio Sorgente.
Il tavolo Ilva su Taranto si terrà al
Mise.
Nei giorni seguenti partiranno
appunto anche gli altri tavoli istituzionali
quello di Genova e quello
sugli altri siti Ilva. Ripartiranno
anche i tavoli negoziali fra azienda
e sindacati.

«Ho provato un grande senso di
solitudine in questa vicenda. Anche
perché penso che sia un fatto emblematico
riuscire a dare un senso e
una forza a un posto» come Taranto
che dall’Ilva «ha avuto lavoro, ma
anche ha avuto inquinamento».

«Le
soluzioni – ha proseguito – non sono
mai perfette, bisogna discutere. Io
oggi rispetto un cittadino di Taranto
che vuole l’Ilva chiusa chi non rispetto
è chi non dice che vuole l’Ilva
chiusa e fa di tutto per chiuderla».

«Apprendo della convocazione da
parte del ministro Calenda di uno
specifico tavolo per Taranto sulla
complessa transizione di Ilva. È
un successo dell’intera città, che
torna autenticamente protagonista;
il dialogo finalmente rispettoso
premia sempre.
Sono certo che l’ordine del giorno
corrisponderà a quanto oggetto del
recente incontro a Taranto con il
Ministro allo Sviluppo Economico.
Confermo che i tecnici del Comune
di Taranto sono già al lavoro per
contribuire fattivamente ai lavori
del tavolo, ripartendo dalle osservazioni
in tema ambientale e sanitario
dello scorso mese di settembre. Con
questi presupposti resto fiducioso
sull’esito delle prossime settimane,
direi che anche gli investitori
avranno ora modo di confrontarsi
costruttivamente con gli enti locali».
Questo il commento del sindaco
Rinaldo Melucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche