Colpi di pistola e botti una notte da dimenticare | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca

Colpi di pistola e botti una notte da dimenticare

Incendi e rifiuti lanciati dai balconi in diverse zone della città. Ferito un bambino


TARANTO – Solito inferno tarantino. Persino colpi di pistola e di fucile insieme ai botti di Capodanno. I colpi di arma da fuoco sono stati esplosi in via Dario Lupo, dove la polizia ha rinvenuto diversi bossoli. I proiettili hanno raggiunto un’auto parcheggiata. In mattinata sono state effettuate perquisizioni nelle abitazioni della zona e tre persone sarebbero state fermate. Anche quest’anno, dunque, la notte di San Silvestro si è rivelata un far west in alcune zone della città. Petardi, bombe, cassonetti distrutti, auto incendiate, rifiuti lanciati dai balconi. Il bilancio dell’inciviltà è stato pesante anche questa volta e ha costretto i vigili del fuoco ad un lavoro straordinario che ha richiesto una ventina di interventi. Incendi si sono sviluppati per strada, in particolare nella zona di via Cesare Battisti, Piazza Ramellini, via Petrarca. Fiamme anche in via Maturi e al Piazzale Bestat. In via Lago di Montepulciano un’auto è andata completamente distrutta a causa di una bomba fatta esplodere proprio sotto la vettura. Auto incendiate anche in via Lago Alimini.

In Piazza Ramellini, invece, fiamme in un appartamento, ma a quanto pare solo per un guasto ad un climatizzatore.

Si registra anche un ferito: un bimbo di 9 anni ha riportato ustioni a tre dita mentre maneggiava un gioco pirotecnico. Un uomo ha invece riportato ferite a causa di una caduta in bicicletta provocata dall’esplosione di un petardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche