Cronaca

Un boccone di traverso e rischia di soffocare, salvata dal 118

I soccorritori sono arrivati in tempo per praticare sulla donna la manovra salvavita


Un boccone di
traverso e rischia di soffocare.

Tragedia evitata in un’abitazione
di Grottaglie grazie all’intervento dei soccorritori
del 118 i quali hanno salvato
la vita ad una donna di settantasei
anni, A. L.

Sabato scorso all’ora di pranzo
l’allarme è stato lanciato dalla badante
dell’anziana. La malcapitata
è andata in arresto cardiocircolatorio
da soffocamento alimentare. In
pochi minuti sul posto sono arrivati
l’auto medica del 118 di Pulsano e
l’ambulanza di Grottaglie. La situazione
era drammatica. L’anziana
era cianotica e non respirava. La
sua badante, terrorizzata, quando
si era accorta che la donna poteva
morire aveva chiamato i soccorsi.
Erano le 13.30 di sabato e il terrore
si leggeva sul volto dell’assistente
della donna. La tempestività
dell’intervento ha salvato la vita
alla 76enne grazie alla manovra di
Heimlich: i soccorritori cingendola da dietro, le hanno compresso il
torace con le braccia, per favorire
l’espulsione del boccone “killer”.
Poi le hanno praticato il massaggio
cardiaco.

La donna è stata trasportata
all’ospedale Ss. Annunziata e
affidata alle cure dei medici del
pronto soccorso. Poco dopo è stata dichiarata fuori pericolo. Nella
sua abitazione di Grottaglie sono
intervenuti la dott.ssa Annastella
Perrucci, gli infermieri Ferdinando
Cassiano e F. Frascella, gli autisti
soccorritori Giovanni Varallo, L.
Greco, F . Dell’Aquila, C. Zecca e
P. Soloperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche