20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Cronaca

​Vagava in stato confusionale, anziano soccorso dalla Polizia​

Rintracciato mentre camminava ​sulla strada statale che da Taranto conduce a Statte


Vagava in stato confusionale:
ottantunenne soccorso dalla
Polizia di Stato.

Nella notte tra giovedì e venerdì intorno
all’una gli agenti della Sezione
Volante sono intervenuti in soccorso
di un anziano, notato, da un vigilante
in servizio nella zona, che vagava
a piedi in stato confusionale sulla
strada statale che da Taranto conduce
a Statte.
L’uomo, di origini siciliane e residente
in provincia di Lecce, per fortuna
era in buono stato di salute, ma era
convinto di trovarsi a Catania presso
alcuni parenti.
I poliziotti, in considerazione anche
delle avverse condizioni climatiche
e della pericolosità della strada sulla
quale l’ottantunenne è stato rintracciato,
lo hanno accompagnato negli
uffici della questura per ulteriori
accertamenti.

Dopo averlo rasserenato e rifocillato,
gli agenti hanno recuperato tra i suoi
effetti personali, un foglietto dattiloscritto
con dei recapiti telefonici.
Sono così riusciti a rintracciare una
nipote residente a Casarano.
La donna, evidentemente sorpresa
dalla telefonata, ha raccontato ai poliziotti di aver accompagnato nel
pomeriggio precedente il nonno
che con l’autobus doveva recarsi a
Catania.

Purtroppo al momento sia lei che i
suoi parenti erano impossibilitati a
raggiungere il capoluogo jonico perché
privi di mezzi di trasporto e che
solo nella tarda mattinata sarebbero
giunti in questura per riportare a casa
il loro congiunto.
In considerazione della lungaggine
dei tempi di attesa e dei disagi cui
l’anziano sarebbe andato incontro,
un agente dell’equipaggio, originario
del leccese, si è reso disponibile
al termine del turno di servizio, ad
accompagnare l’anziano presso il
suo domicilio, pur allungando il suo
abituale tragitto. Dopo circa un’ora
di attesa negli uffici della questura,
intorno alle 7, l’ottantunenne è così
partito in macchina alla volta di
Casarano dove ad attenderlo c’erano
i suoi parenti. Un storia da cui emergono
il senso del dovere e il senso
della solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche