Cronaca

​Missione a Bruxelles per il Patto dei sindaci​

Anche il Comune di Taranto ha partecipato alla cerimonia


La città di Taranto tra
i protagonisti dell’edizione 2018 della
cerimonia del “Patto dei Sindaci”
(“Covenant of Mayors”) per il clima
e l’energia.

Nei giorni scorsi, il vice
sindaco, Rocco De Franchi, con il
dirigente dell’assessorato all’Ambiente
e Salute, Carmine Pisano,
erano a Bruxelles, nella Sala Plenaria
dell’emiciclo del Parlamento
Europeo, per partecipare alla cerimonia
del Patto dei sindaci europei,
a cui prendono parte Antonio Tajani,
presidente del Parlamento europeo,
Jean Claude Junker, presidente della
Commissione Europea, il Commissario
per il clima è l’energia Miguel
Arias Canete, Maros Sefcovic, il
vice presidente della Commissione
europea Dominique Ristori, il Direttore
Generale per l’Energia della
Commissione Europea e Zhecho
Stankov, Vice Ministro dell’Energia
della Bulgaria, a nome della Presidenza
del Consiglio dell’Ue.

Il tema di quest’anno era “Da Parigi
a Katovice: accelerare la transizione
verso città decarbonizzate e resilienti”.
Durante la giornata è stato
illustrato il contributo delle città
al raggiungimento degli obiettivi
su clima ed energia dell’Ue, sviluppando
strategie integrate per
contrastare i cambiamenti climatici,
migliorando l’efficienza energetica
degli edifici, dei trasporti o dell’illuminazione
e facendo un maggiore
uso di energia rinnovabile. Il 2018 è
l’anno del decimo anniversario del
Patto dei Sindaci, iniziativa lanciata
dalla Commissione Europea. Tutte
le città impegnate e i membri della
Comunità del Patto dei Sindaci
sono stati invitati a riunirsi a Bruxelles
per fare il punto sui risultati
raggiunti, discutere di sfide comuni
che restano da affrontare come
capacità di investire, incontrare il
Comitato politico dell’iniziativa,
e immaginare insieme i prossimi
passi.

«L’adesione al Patto dei
Sindaci europei, che verrà portata
all’approvazione del Consiglio
comunale, rappresenta un’opportunità
grande per far tornare Taranto
nel ruolo che merita, ovvero in un
palcoscenico internazionale ed in
prima fila tra le città resilieti e che
lottano per la decarbonizzazione –
ha dichiarato il vice sindaco, Rocco
De Franchi. La due giorni Europea
rappresenta un’occasione per fare il
punto sulle politiche di sostenibilità
e di riduzione delle emissioni legate
anche agli aspetti energetici».
La delegazione del Comune d
Taranto ha incontrato la direttrice
generale della Dg clima ed energia,
che conferma la grande attenzione
del Commissario europeo verso
la Città dei due Mari. Il Comune
di Taranto aderirà anche all’Alda,
associazione europea per le democrazie
locali. Molto importante in
tal senso l’incontro con Antonella
Valmorbida, segretario generale
dell’Alda.

«Grazie a questa esperienza
– spiegano dal Comune –
Taranto si candida ad ospitare un
evento della green week Europea
in questa primavera, chiedendo la
presenza del Commissario europeo
all’Ambiente, il maltese Vella. Taranto
si candiderà altresì ad ospitare
una seduta in sede esterna della
Commissione Ambiente ed energia
(Evnve) del Comitato europeo delle
Regioni nel 2019».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche