16 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Aprile 2021 alle 18:03:30

Cronaca

Lungomare, scoppia l’emergenza furti. Scippato un anziano


TARANTO – Un anziano che, appena prelevata la pensione dall’ufficio postale, viene preso di mira e si vede portare via duecento euro – è successo due giorni fa. Ieri, ‘manolesta’ che entra in un ristorante, all’ora di pranzo, approfittando di un po’ di confusione, e porta via settecento euro. Ad accomunare i due fatti la ‘location’, alquanto suggestiva: il lungomare di Taranto. Regno degli innamorati in cerca di una passeggiata romantica, ma anche dei ladri. Sono residenti ed operatori commerciali della zona a segnalare a TarantoBuonaSera come uno degli angoli più belli della nostra città stia diventando, sempre di più, scenario di furti, rapine e scippi messi in atto da “cani sciolti”, delinquenti espressioni di quella microcriminalità decisamente attiva dalle nostre parti, foraggiata anche dalla crisi economica ma che è comunque sempre stata presente e ‘pesante’ a Taranto.

Una criminalità da debellare, dicono i cittadini che segnalano anche ai giornali quanto si deve registrare nel salotto buono della città. Sono diversi i casi di furti “di” e “sulle” auto: si rompe il vetro e si va in cerca di autoradio, occhiali di sole, magari qualche portafogli dimenticato, per poter magari rivendere il tutto su qualche bancarella del mercato delle pulci – una filiera del microcrimine sulla quale hanno messo gli occhi gli agenti della Polizia Municipali, protagonisti di domenicali blitz al rione Salinella. Qualche turista che questa estate aveva scelto Taranto e voleva passare una serata al lungomare s’è ritrovato con un ricordo poco piacevole della città dei due mari, a causa di uno scippo. Da qui l’sos alle forze dell’ordine per evitare che episodi di questo genere possano ripetersi e far decisamente abbassare l’appeal di quello che dovrebbe essere un autentico gioiello della nostra città. Perchè la microcriminalità non colpisce soltanto nei quartieri periferici, ma anche nel cuore del capoluogo ionico, ed “in riva al mare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche