Cronaca

Banda di ladri sfugge alla cattura

Inseguita dai carabinieri ha abbandonato un’Alfa Romeo Giulietta rubata


Banda di ladri sfugge alla cattura.

I malviventi si aggiravano in zona con due macchine
sospette ma sono stati intercettati dai carabinieri e hanno
abbandonato una delle due vetture con all’interno
attrezzi da scasso e centraline per auto.
La scorsa notte i militari dell’Aliquota radiomobile
della Compagnia di Castellaneta, durante un servizio
finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati
contro il patrimonio nelle zone rurali e periferiche,
sono intervenuti in contrada Ferro di Cavallo, nelle
campagne di Ginosa, dove hanno sventato un furto di
cavi della linea telefonica ad opera di due malfattori,
che alla vista dei militari si sono dileguati a piedi nelle
campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce.

Durante gli accertamenti finalizzati all’individuazione
di eventuali tracce utili all’identificazione dei due malviventi
sono giunte sul posto una Lancia Delta di colore
bianco e un’Alfa Romeo Giulietta di colore rosso.
I conducenti non hanno ripettato l’alt imposto dai carabinieri
e sono partiti a forte velocità nel tentativo di
eludere il controllo.
Ne è nato un inseguimento che si è protratto per qualche
chilometro fino a quando un pattuglia di carabinieri
della Stazione di Marina di Ginosa, sopraggiunta in
supporto ai loro colleghi, anticipando i malfattori sulla
strada provinciale 26, ha sbarrato la strada ai fuggitivi.
Il conducente della Lancia Delta, grazie ad una manovra
spericolata, è riuscito ad aprirsi un varco tra il margine
della strada e la campagna mentre gli occupanti
della Giulietta hanno abbandonto l’autovettura e si sono
dileguati a piedi nelle campagne circostanti, facendo
perdere le loro tracce.

La successiva ispezione sull’Alfa Romeo, che era stata
rubata a Matera alcuni giorni prima, ha consenito ai
carabinieri di rinvenire all’interno del portabagagli
attrezzi atti allo scasso e tre centraline decodificate
per auto di varie marche. Tutto il materiale al termine
degli accertamenti dattiloscopici è stato sequestrato.
Sono in corso le indagini finalizzate all’identificazione
della banda di ladri. Nelle settimane scorse una analoga
operazione era stata compiuta sempre dai carabinieri
a Ginosa Marina.
I militari avevano messo in fuga una banda di ladri
che era a bordo di una Fiat Bravo rubata a Santeramo
in Colle. Durante l’inseguimento la vettura era uscita
fuori stada e i malfattori erano fuggiti a piedi. I carabinieri
avevano recuperato attrezzi da scasso e centraline
decodificate per auto di varie marche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche