x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 00:12:00

Cronaca

Neurochirurgia, al via a Matera la prima conferenza multidisciplinare sulle patologie vascolari

Dal 19 al 21 aprile la “First Basilicata Neurovascular Conference”


Si svolgerà a Matera presso il Palazzo Viceconte dal 19 al 21 aprile la “First Basilicata Neurovascular Conference” che rappresenta il primo confronto in Basilicata su tematiche di rilevanza fondamentale in merito al management della Patologia Vascolare Intracranica.

L’incontro, sarà presieduto dal dott. Giovanni Vitale, Direttore Neurochirurgia AORN San Carlo di Potenza. Aprirà il dibattito il Presidente Onorario Prof. Massimo de Bellis decano della Neurochirurgia italiana, già Direttore dell’UOSC di Neurochirurgia del Loreto Nuovo di Napoli ed uno dei massimi specialisti delle terapie vascolari nel campo della neurochirurgia.

Confronto, scambio di esperienze, letture Magistrali ed interazione tra i principali esperti ed i giovani, il Congresso si pone come obiettivo principale lo scopo di verificare ulteriori possibilità chirurgiche ed è nato da una necessità di confronto con i vari specialisti che si occupano della patologia intravascolare. Le profonde trasformazioni organizzative e le innovazioni terapeutiche hanno avuto importanti ripercussioni nella pratica clinica, oggi rappresentata da processi diagnostico-terapeutici che richiedono tecnologie avanzate e competenze multidisciplinari. Tale contesto – continua de Bellis – ha favorito lo sviluppo di competenze professionali in grado di rispondere a problemi clinici sempre più complessi, capaci di migliorare e velocizzare la qualità dei processi diagnostici e degli interventi terapeutici come mai era successo prima.

L’UOC di Neurochirurgia di Potenza, si apre per la prima volta al dibattito ed alla crescita con esperti, nello scenario della Città dei Sassi, e lancia le basi di un percorso didattico, attraverso l’apertura ai Giovani Neurochirurghi che, in Italia e all’estero, si affacciano con entusiasmo alla cura di questa complessa patologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche