29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 09:44:00

Cronaca

“Dall’Ilva richieste sconcertanti”


TARANTO – No al piano Ferrante ed alla libertà per Emilio Riva. Il gip del tribunale di Taranto Patrizia Todisco ha respinto il piano di interventi proposti dall’Ilva ai quali era allegata una richiesta di poter mantenere una capacità produttiva degli impianti, nonostante il sequestro dell’area a caldo. Bocciato, quindi, il piano da 400 milioni di euro presentato da Bruno Ferrante nei giorni scorsi. In particolare nelle 15 pagine del decreto depositato dal giudice Todisco si sottolinea che “non c’è spazio per proposte al ribasso da parte dell’Ilva circa gli interventi da svolgere e le somme da impegnare.

I beni in gioco, salute, vita e ambiente e anche il diritto a un lavoro dignitoso ma non pregiudizievole per la salute di alcun essere umano, lavoratore compreso, non ammettono mercanteggiamento”, si legge nel provvedimento. Il gip condivide sostanzialmente quanto evidenziato dalla Procura nel suo parere dove ”con amarezza” si rilevava che l’Ilva si impegna a fare adesso gli interventi e i lavori, ”comunque non risolutivi”, che erano già stabiliti da atti di intesa stipulati alcuni anni fa. La Procura aveva definito questi atti di intesa ”una colossale presa in giro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche