20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Cronaca

​Cessione dell’Ilva, «Operai senza tutele»​

Lo denuncia il senatore del MoVimento 5 Stelle Mario Turco


“Il percorso che condurrà
alla cessione del gruppo Ilva sta avvenendo
in un clima surreale, ovvero in
assenza delle necessarie analisi e valutazioni
in merito al contratto stipulato
tra Amministrazione Straordinaria Ilva
Spa e la società AM InvestCo Italy srl
lo scorso 14 luglio 2017”.

Lo denuncia il senatore del MoVimento
5 Stelle Mario Turco.
“In questi mesi si è lasciato credere ai
cittadini di Taranto e al Paese che si
trattasse di un documento secretato nei
cassetti del ministero dello Sviluppo
Economico, quando invece è pubblico
e accessibile a chiunque”, sottolinea
Turco.
“In merito al trasferimento dei dipendenti
– rivela Turco – il contratto non
tutela le 10 mila unità lavorative che
permarranno alle dipendenze di Am
InvestCo in caso di proroga del contratto
di affitto o di vendita. Inoltre, il dovere
di non licenziare sino alla scadenza del
contratto di affitto o dopo l’atto definitivo
di vendita si estende solo sino alla
scadenza del piano industriale (2023).
Nessuna salvaguardia è prevista, nel documento,
per i lavoratori, per le imprese
dell’indotto e per i crediti ante amministrazione
straordinaria (pari ad oltre
100 mln di euro).

Si esonera la società
affittuaria da qualsivoglia forma di indennizzo,
presente e futuro, per qualsiasi
forma di pagamento, onere, passività e
responsabilità verso i terzi sorto prima
del trasferimento aziendale”.“
Alla luce di questi elementi, appare evidente
che si debba sottrarre all’attuale
compagine governativa la possibilità di
condurre in porto la cessione del gruppo
Ilva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche