Cronaca

​Armati di coltello assaltano un bar, uno finisce in cella

E' caccia al complice


I Carabinieri della Stazione di Pulsano, a conclusione di una rapidissima attività investigativa, hanno arrestato, per rapina, un 20enne del posto.

Due persone, con il volto coperto da passamontagna, di cui uno armato di coltello, hanno fatto irruzione all’interno di un bar di Pulsano e, sotto la minaccia dell’arma, si sono impossessati di 350 euro contenuti nel registratore di cassa.

I malfattori, prima di allontanarsi e far perdere le proprie tracce, hanno anche tentato di danneggiare il sistema di videosorveglianza dell’esercizio pubblico.

L’immediato intervento dei Carabinieri della Stazione di Pulsano ha consentito, grazie ad una meticolosa attività investigativa, attraverso le informazioni assunte dai testimoni e l’acquisizione dei video estrapolati dal sistema di videosorveglianza, di individuare il 20enne quale responsabile della rapina.

Il giovane, rintracciato, poco dopo, mentre indossava ancora alcuni capi di abbigliamento utilizzati per commettere il reato ed immortalati dalle telecamere, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 140 euro ritenuti parte della refurtiva.

Il 20enne, condotto in caserma, è stato arrestato per rapina e condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Sono in corso le indagini finalizzate all’identificazione del complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche