13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Cronaca

​S. Vito, prove tecniche di illegalità e abusivismo ​

La denuncia del Gruppo Indipendente


«Nello scorso weekend,
complice il caldo eccezionale, sul viale del
Tramonto a San Vito ci sono state “prove tecniche”
di illegalità e abusivismo, con i soliti
tarantini incivili che hanno occupato questo
splendido litorale».

La denuncia arriva da
Floriana De Gennaro, capogruppo in Consiglio
comunale del Gruppo Indipendente per
Taranto. «La palma dell’inciviltà va sicuramente
a un camperista e un automobilista
che hanno occupato il posto riservato ai
disabili (nelle foto). In pratica nulla è cambiato
rispetto agli altri anni: i nostri timori
erano fondati. Eppure, era il 2 marzo, ci si è
attivati per evitare che anche quest’anno il
litorale di San Vito, in particolare il Viale del
Tramonto, con l’arrivo dell’estate tornasse
a diventare una “terra di nessuno” in cui
accade tutto e il contrario di tutto, in cui
dilagano l’illegalità e l’abusivismo ai danni
dei cittadini rispettosi della legge – spiega
il consigliere comunale.

In alcune riunioni
congiunte delle Commissioni consiliari Attività
Produttive, da me presieduta, ed Assetto
del Territorio, quest’ultima presieduta dal
consigliere Vincenzo Di Gregorio, si è discusso
delle possibili soluzioni ai problemi.
In particolare, nella riunione della Commissione
consiliare “Assetto del Territorio”
del 9 marzo scorso, il rappresentante della
Polizia Locale, laddove ce ne fosse bisogno,
confermò che sul viale del Tramonto “il
senso unico ed il divieto di sosta non sono rispettati, l’intera spiaggia è sempre invasa
da parcheggiatori e commercianti abusivi…”.
In pratica quello che accade in tante zone di
Taranto, come le vie e le piazze del centro,
o il mercatino delle pulci alla Salinella,
senza che nessuno intervenga per evitarlo. In
commissione l’unanimità dei consiglieri si
disse favorevole affinché si adottassero tutte
le misure necessarie per evitare il ripetersi
dei ben noti episodi con un impegno formale
delle varie Direzioni interessate.

Nel verbale
della riunione c’è, infatti, la richiesta di costruzione
di passerelle per disabili, la pulizia
e la potatura delle aiuole, la rimozione delle
dune di sabbia dalla carreggiata e il rifacimento
del manto e della segnaletica stradale,
con la messa in opera di passaggi pedonali
rialzati per rallentare le auto e proteggere
bagnanti. Soprattutto – evidenzia Floriana De
Gennaro – a verbale c‘è la richiesta di “elevazione
multe ad auto e camper in divieto
di sosta tramite street control ed intensa e
continua opera di controllo di fenomeni di
abusivismo commerciale e occupazione di
aree demaniali”. Eppure, pur essendo passati
oltre due mesi, nulla sembra essere cambiato,
come dimostra quello che è accaduto
domenica scorsa. Eppure basterebbe che
una pattuglia della polizia locale si recasse
in loco per debellare l’abusivismo e la sosta
selvaggia.

Tre mesi fa addebitammo quello
che accade da anni in questa zona della
città, una area circoscritta e a cinque minuti
di macchina da Taranto, al lassismo della
passata Amministrazione comunale negli
ultimi dieci anni. Non vorremmo che questa
estate dovessimo addebitare il ripetersi di
questo scempio all’attuale Amministrazione
della cui maggioranza facciamo parte…
Quello di Viale del Tramonto, infatti, è uno
sconcio che deve essere affrontato in modo
deciso e radicale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche