23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca

Lavori e scioperi: verso un martedì nero


TARANTO – Lo sciopero del trasporto pubblico locale e i concomitanti lavori sul Punta Penna con il conseguente restringimento della carreggiata. Rischia di essere un mix micidiale quello che si preannuncia per domani. Spostarsi sarà infatti non poco complicato se alle 24 ore di sciopero dei bus si sommano i rallentamenti per i lavori sul ponte. Andando per ordine. L’Amat ha annunciato: “Le segreterie territoriali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Faisa-Cisal, a sostegno delle segreterie nazionali nella vertenza per la definizione e sottoscrizione del contratto nazionale collettivo di lavoro della Mobilità, hanno comunicato l’esperimento dell’azione di sciopero di 24 ore per martedì 2 ottobre di tutto il personale delle aziende che applicano il contratto del trasporto pubblico locale.

Nell’arco di tempo interessato dallo sciopero, che abbraccia l’intera giornata, saranno garantiti i servizi indispensabili previsti dalla legge 146/90, così come modificata dalla legge 83/2000, secondo le fasce orarie 6-9 e 12-15”. Doppia la motivazione sulla quale si poggia lo sciopero al Ctp: i sindacati di categoria hanno fatto confluire lo sciopero aziendale di quattro ore all’interno dello sciopero nazionale dell’intera giornata. Di conseguenza, l’azienda ha avvisato che per domani, 2 ottobre “è probabile che non siano effettuati gli autoservizi programmati con partenze comprese nelle seguenti fasce orarie che non rientrano in quelle relative ai servizi minimi garantiti dalle norme vigenti e comunicate dai sindacati: dalle ore 8,45 alle 12,45; dalle 15.45 alle 24”. Quindi la nota dolente: i lavori sul Punta Penna, croce degli automobilisti che, almeno, questa volta, possono consolarsi del fatto di essere stati avvisati. I display del Comune annunciano infatti per domani i lavori sul Punta Penna e i possibili rallentamenti al traffico. Dal comando della polizia locale spiegano come i lavori erano inizialmente previsti per oggi. L’Anas ha poi comunicato di averli posticipati a domani mattina; dovrebbero iniziare intorno alle 8 – 8,30; nelle intenzioni per permettere l’accesso in città (?) e comporteranno il restringimento della carreggiata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche