Cronaca

C’è il prefetto: gli operai scendono dai camini


TARANTO – Il prefetto stamattina in Ilva. Claudio Sammartino ha voluto essere personalmente nel siderurgico tra gli operai che per una settimana hanno protestato sulle passerelle dell’Alforno5 e del camino E312 dell’Ilva, sospesi a 60 metri di altezza. Sono stati gli stessi dipendenti a chiedere – ed ottenere – di incontrare il prefetto Claudio Sammartino. Nel momento in cui andiamo in stampa è in corso il colloquio con i lavoratori che, per l’occasione, sono scesi dai camini diventati simbolo della loro protesta in difesa dell’occupazione. Continuare questa manifestazione estrema in questo momento di passaggio, in attesa che l’Aia venga rilasciata, non avrebbe senso: questo, per sommi capi, il messaggio del prefetto che ha invitato i lavoratori ad abbandonare il presidio “ad alta quota”.

Prima di incontrare le tute blu, Sammartino è stato a colloquio con il presidente Bruno Ferrante. Da domani in fabbrica il segretario nazionale della Fiom Maurizio Landini terrà delle assemblee. “La Fiom continua ad essere vicina ai lavoratori. Il leader della Fiom infatti tornerà a Taranto per dare – si legge in un volantino distribuito del sindacato di Taranto – la parola a chi vive la fabbrica dal di dentro. Il sindacato dà dunque la parola ai lavoratori e prova a tradurre preoccupazioni, ansie e prospettive in una piattaforma sindacale che difenda il lavoro e la salute dentro e fuori la fabbrica. “Sarà l’occasione per parlare degli investimenti previsti, degli adeguamenti per la messa a norma degli impianti e di continuità produttiva – specifica Donato Stefanelli, segretario Fiom Taranto – ma anche per fare il punto sulla nuova Aia che secondo noi dovrà contenere tutte le prescrizioni a carico dell’Ilva: quelle indicate dalla Magistratura, quelle previste dalle migliori tecnologie in assoluto in ambito Europeo e le valutazioni del danno sanitario per i lavoratori e i cittadini”. Le assemblee alla presenza di Maurizio Landini si svolgeranno nel piazzale della portineria D con la seguente articolazione: terzo turno (notte del 3 ottobre) dalle ore 6 alle ore 7, primo turno del 4 ottobre dalle ore 7 alle ore 8 e secondo turno sempre del 4 dalle 15 alle 16 Ima dalle 10 alle 11.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche