27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2020 alle 11:41:49

Cronaca

​Recupero della Città Vecchia, «Pronti a collaborare con il Comune»​

L’idea di Fabio De Bartolomeo, presidente del Formedil


«Noi offriamo la nostra
collaborazione all’Amministrazione
comunale di Taranto per avviare il
processo di riqualificazione della città
vecchia. Mettiamo a disposizione
la nostra esperienza e le competenze
acquisite in oltre venti di attività nel
campo della sicurezza nei luoghi di
lavoro».

L’assist di Fabio De Bartolomeo, presidente
del Formedil Cpt Taranto, è
stato lanciato durante l’annuale Giornata
della Sicurezza, l’evento promosso,
oltre che dallo stesso Formedil,
dal Tavolo tecnico sulla sicurezza.
Tema della diciassettesima edizione,
tenutasi anche quest’anno all’ex caserma
Rossarol, è stato “La sicurezza
di cittadini e lavoratori nelle ristrutturazioni
dei centri storici”. Come di
consueto, l’ente di formazione di via
Sorcinelli ha proposto ai partecipanti
– quasi 150 tra geometri, architetti e
ingegneri ai quali sono stati riconosciuti
crediti formativi – un caso concreto
dal quale prendere spunto per la
discussione e la successiva tavola rotonda:
riflettori puntati, questa volta,
sulla ristrutturazione del centro storico
della città di L’Aquila messa a dura
prova dal terremoto. E infatti a Taranto
sono giunti, per illustrare progetti
e piani di cantierizzazione, gli omologhi
abruzzesi del Formedil tarantino.

Complessivamente a L’Aquila sono al
lavoro 3300 lavoratori a testimonianza
del fatto che il recupero e la valorizzazione
di un centro storico può
davvero rappresentare una leva del
cambiamento e del rilancio economico
di una comunità. Come potrebbe
essere il caso, appunto, di Taranto.
«Noi abbiamo una grande occasione
e non possiamo permetterci di sprecarla
– ha detto il vicepresidente del
Formedil Cpt Taranto, Francesco
Bardinella – a patto che si garantisca
la sicurezza in cantiere premiando le
aziende virtuose e penalizzando quelle
che per esempio non applicano correttamente
il contratto nazionale degli
edili».

Il reportage del giornalista Sergio
Pargoletti dal titolo “La città vecchia:
memoria e futuro di Taranto”
ha introdotto la tavola rotonda a cui
hanno preso parte Paolo Campagna,
presidente di Ance Taranto, Mario
Francesco Romandini, presidente della Commissione Urbanistica dell’Ordine
degli Architetti della provincia
di Taranto, Michele Campanelli, direttore
dell’Ispettorato del Lavoro di
Taranto, Cosimo Scarnera, direttore
dello Spesal Asl Taranto, Augusto
Ressa, esperto di Beni Architettonici
e Mauro Franzolini, segretario nazionale
della Feneal Uil.
A portare i saluti del Comune di Taranto
sono stati gli assessori comunali
alla Cultura e ai Lavori pubblici, Marti
e Motolese.
Dal segretario nazionale della FenealUil
Mauro Franzolini i complimenti
ai promotori della Giornata della Sicurezza
«che merita – ha detto il sindacalista
– di essere portata ad esempio
in tutta Italia per la qualità degli
interventi e l’efficienza della organizzazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche