Cronaca

​Alimenti scaduti, sospesa l’attività​

I carabinieri hanno rilevato violazioni in materia di lavoro


Oltre alle 16 tonnellate
di surgelati i carabinieri del Nas,
insieme ai loro ai colleghi del Nucleo
carabinieri ispettorato del lavoro
hanno sequestrato la cella frigorifera
di un deposito all’ingrosso di
alimenti surgelati.

I militari dell’Arma hanno denunciato
a piede libero l’amministratore per
tentata frode in commercio. All’interno
del deposito, infatti, i hanno
rinvenuto un ingente quantitativo di
prodotti alimentari la cui scadenza,
a volte superata anche da alcuni
anni, era stata modificata attraverso
l’applicazione di etichette contraffatte.
Nel corso degli accertamenti i
carabinieri del Nas hanno rinvenuto
diversi alimenti in cattivo stato di
conservazione poiché custoditi in
locali non autorizzati ed interessati
da carenze igienico sanitarie.

Per
tutelare la salute pubblica, i militari
del Nucleo antisofisticazione e sanità
hanno sequestrato la cella frigorifero
e le 16 tonnellate di alimenti congelati/surgelati
che vi erano custoditi. L’attività commerciale, inoltre, è
stata sospesa in quanto i carabinieri
del Nucleo ispettorato del lavoro
hanno rilevato a loro volta molteplici
e gravi violazioni di carattere penale e amministrativo riguardanti
le disposizioni di contrasto al lavoro
irregolare, la tutela della sicurezza
dei luoghi di lavoro e l’istallazione di
impianti audio/visivi non autorizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche