28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 19:53:45

Cronaca

​In casa di un evaso droga e un pugnale

Un arresto dei carabinieri al quartiere Paolo VI


E’ stato fermato per
evasione dai “domiciliari” e durante
una perquisizione i carabinieri
hanno rinvenuto in casa dell’uomo
un pugnale, un tirapugni metallico
e una pianta di marijuana.

I militari della Stazione di Taranto
Nord hanno posto di nuovo agli
arresti domiciliari per evasione,
detenzione ai fini di spaccio di
sostanza stupefacente e di armi ed
oggetti atti ad offendere, Giuseppe
Tortorella, cinquantatreenne che
abita nel quartiere Paolo VI.
I militari, nel corso di un servizio
di pattuglia finalizzata soprattuttoal
controllo di persone sottoposte
a misure alternative alla detenzione
e di limitazione della libertà
personale, hanno sorpreso l’uomo
mentre si aggirava per le vie del
quartiere Paolo VI, nonostante
fosse sottoposto al regime della
detenzione domiciliare, per reati
contro la persona.

Lo hanno sottoposto ad un controllo
accertando che Tortorella nongodeva di alcun permesso che lo
autorizzasse ad uscire di casa. E’
stato quindi dichiarato in arresto
per il reato di evasione.
Nel corso della successiva perquisizione
scatta in casa di Tortorella
i carabinieri hanno rinvenuto all’interno
dell’abitazione una pianta di
marijuana, alta circa 2 metri, con infiorescenza in corso, oltre ad un
pugnale da caccia e a un tirapugni.
Dopo il sequestro della droga e
delle armi il cinquantatreenne
tarantino, così come disposto dal
magistrato di turno presso la Procura
del capoluogo jonico, è stato
sottoposto nuovamente agli arresti
domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche