Cronaca

​Cento dosi al giorno, sgominata banda di pusher: 19 arresti​

Operazione “Civico 18” condotta all’alba di ieri dai carabinieri


Avrebbero spacciato
anche 100 dosi di droga al giorno
con un incasso di 4mila euro.
Una banda di presunti pusher è
stata sgominata dai carabinieri.

Diciannove
gli arrestati (16 in carcere
e 3 ai domiciliari), su ordine del
Paola Incalza, che ha accolto la richiesta
del pm Mariano Buccoliero,
Le indagini, avviate nel dicembre
del 2017 dagli investigatori dell’Aliquota
operativa della Compagnia
di Taranto hanno consentito di
chiudere il cerchio attorno ad un
gruppo che operava nel rione
“Borgo”, nel quadrilatero costituito
dalle vie Capecelatro, d’Alò Alfieri,
Giusti e Temenide. Molti indgagati
appartengono alla stessa famiglia.
In carcere sono finiti Antonello
De Vincentis, Giovanni Di Cesare,
Francesco Ferrigni, Andrea
Nigro, Antonio Nigro, Fabrizio
Nigro, Giovanni Nigro, Sabrina
Nigro, Salvatore Nigro, Mirko
Nocito, Isabella Notaristefano,
Marianna Pignatelli, Cosimo
Renelli, Clara Rubino, Anna Versace,
Giuseppina Versace.
Agli arresti domiciliari invece
Concetta D’Elia, Ivan Nigro e
Piera Nigro.

L’attività investigativa condotta
con le dichiarazioni di numerosi
acquirenti di droga intercettazioni
telefoniche, videoriprese sui luoghi
dello spaccio e prolungati servizi
di appostamento e pedinamento,
hanno permesso ai carabinieri di
focalizzare in particolare l’azione
degli indagati e il contesto urbano e sociale alla base dell’attività
illecita.
Sono state predisposte mirate attività
grazie alle quali sono stati
ricostruiti ruolo e responsabilità di
ogni singolo pusher. Gli investigatori
hanno accertato una continua
attività di spaccio di droga in un
quadrilatero in cui, nonostante i
numerosi arresti in flagranza, nel
corso del tempo, di singoli spacciatori
da parte delle forze dell’ordine,
è stato difficile svolgere mirate
indagini antidroga, a causa di una
fitta rete di vedette e telecamere
utilizzate per sorvegliare la zona.
Hanno inoltre identificato e segnalato
alla prefettura un folta schiera
di assuntori di stupefacenti, alcuni
dei quali molto giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche