14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

Raffica di controlli: 6 arresti e 25 denunce a piede libero

Il bilancio delle attività della Compagnia dei carabinieri di Taranto


E’ di 6 arresti e 25 denunce a piede libero il bilancio di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Taranto e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere.

Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni di Taranto Principale, Taranto Centro, Taranto Nord, Taranto Salinella, Talsano e Leporano, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordini di carcerazione hanno:

tratto in arresto e condotto presso la locale Casa Circondariale:

  • un 50nne, tarantino condannato ad espiare anni 2, mesi 6 e giorni 26 di reclusione perché riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali

tratto in arresto e sottoposto alla detenzione domiciliare:

  • un 63enne, tarantino condannato ad espiare mesi 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di falsità ideologica commessa da P.U. in atti pubblici e truffa;
  • un 64enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 di reclusione perché riconosciuto colpevole di atti persecutori;
  • un 50enne, tarantino condannato ad espiare mesi 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di esercizio abusivo di una professione;
  • un 47enne, tarantino condannato ad espiare mesi 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di invasione di terreni o edifici;
  • una 32enne, tarantina condannata ad espiare mesi 3 di reclusione perché riconosciuta colpevole di invasione di terreni o edifici e deturpamento e imbrattamento di cose altrui.

Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina 25 persone ritenute responsabili di diversi reati: 3 per violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia delle cose sottoposte a sequestro, 1 per evasione, 4 per furto aggravato, 2 per truffa, 4 porto abusivo di armi, 1 per minaccia, 1 invasione di terreni ed edifici, 4 per guida in stato di ebbrezza, 1 per maltrattamenti in famiglia, 2 per lesioni personali e 2 per appropriazione indebita.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche