25 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Novembre 2020 alle 16:34:55

Cronaca

​Traffico illecito di rifiuti, sequestri e denunce​

Sversavano liquami nelle campagne


Sversavano liquami
nei terreni delle campagne di Sava,
Torricella, Lizzano e Fragagnano:
scattano le denunce ed i sequestri.

I Carabinieri della stazione di
Torricella hanno dato esecuzione ad
un decreto di sequestro preventivo,
emesso dal Gip del Tribunale di
Lecce, su richiesta della Procura
Distrettuale Antimafia salentina,
di 4 veicoli industriali, impiegati
illecitamente in attività di auto
spurgo, del valore complessivo di
circa 150.000 euro.
Il provvedimento scaturisce da
una intensa e meticolosa attività d’indagine posta in essere dai
militari, tesa a prevenire e contrastare
i reati e gli illeciti amministrativi in
materia ambientale. L’indagine,
avviata a seguito di specifici servizi
finalizzati a monitorare il territorio,
hanno consentito di accertare che,
in più occasioni, i conducenti delle
autocisterne, utilizzate per lo spurgo
dei pozzi neri, provvedevano allo
sversamento illecito dei liquami
trasportati, costituiti da reflui urbani
di provenienza domestica, nei
terreni delle campagne circostanti i
comuni di Sava, Torricella, Lizzano
e Fragagnano.

Al termine degli
I veicoli
posti sotto
sequestro
dai Carabinieri
di Torricella
accertamenti è stata avviata una
informativa di reato all’Autorità
Giudiziaria con il contestuale
deferimento in stato di libertà di
quattro persone, tutte di Lizzano,
facenti parte a vario titolo di
un’azienda che si occupa di servizi
ecologici ed ambientali, accusate
di associazione per delinquere
finalizzata all’attività organizzata
per il traffico illecito di rifiuti,
e per aver gestito abusivamente
ingenti quantitativi di rifiuti, con
il conseguente provvedimento di
sequestro preventivo dei mezzi
utilizzati dall’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche