22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 20:15:26

Cronaca

“Nessun rischio per i bambini dei Tamburi”


TARANTO – “Certo, mancano le porte con le maniglie antipanico nella palestra. E’ vergognoso che manchi la porta all’unico bagno per disabili. Ma non c’è alcun tipo di problema di staticità delle scuole dei Tamburi. Genitori e bambini possono stare tranquilli”. L’assessore comunale all’Ambiente Enzo Baio dispensa ottimismo. In due giorni, la task force, messa in piedi in tutta fretta, ha passato in rassegna le strutture che ospitano le scuole elementari del quartiere periferico. Ieri, accompagnato dall’assessore al Decoro Urbano Antonella Carella e da uno stuolo di tecnici del Comune, ha effettuato un sopralluogo alle scuole Deledda e Vico. Sopralluogo che è proseguito questa mattina, prima alla Giusti e poi alla Gabelli.

“Bisogna stare attenti. Non si può creare allarmismo quando di mezzo ci sono i bambini di un quartiere, fin troppo bistrattato, come quello dei Tamburi”. L’assessore Baio ha quindi ricostruito la vicenda che ha costretto ingegneri e architetti a catapultarsi nelle scuole del rione che si trova a ridosso della zona industriale. “Nei giorni scorsi ho visitato la scuola Deledda. Mi sono reso conto che la pulizia lascia molto a desiderare. Una situazione sconcertante anche in considerazione delle problematiche relative alla diossina, che all’80-90% è tossica per via gastroenterica. Per questo ho pensato di avviare un progetto pilota per l’installazione di centraline per il monitoraggio. Il giorno stesso ho chiesto un parere al direttore dell’Arpa Assennato. Poi sabato, nel corso di una assemblea tra associazioni e genitori, è stato lanciato l’allarme circa i problemi di staticità della scuola Deledda. Secondo qualcuno ci sarebbe un tunnel che potrebbe far crollare lo stabile”. A quel punto a Palazzo di Città sono giunte le prime segnalazioni, preoccupate, dei genitori degli alunni. “Secondo quanto ci risulta, ieri era stato organizzato un “picchettaggio” di alcune mamme agli ingressi delle scuole per non far entrare i bambini – spiega Baio. Non potevamo più aspettare. Abbiamo deciso di intervenire subito con dei sopralluoghi che hanno dato esito negativo”. Stamattina, sia Baio che Carella, hanno rassicurato tutti: “Non c’è alcun problema di staticità delle strutture. Genitori e bambini possono stare tranquilli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche