02 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 02 Dicembre 2020 alle 19:14:04

Cronaca

​Fondi per la sicurezza dell’area portuale​

​Il Comune di Taranto stanzia 150mila euro​


«Il finanziamento del
progetto di “Miglioramento degli
standard di sicurezza intelligente e
integrata dell’area di sviluppo produttivo
e portuale di Taranto”, grazie
alle risorse predisposte nell’ambito
del Programma Operativo Nazionale
“Legalità” 2014/ 2020, apre una fase
nuova nella definizione del disegno
economico alternativo che sta impegnando
tutto il territorio».

Il Comune di Taranto, partner progettuale
insieme a prefettura, comuni di
Statte e Massafra, Autorità di Sistema
Portuale del Mar Jonio, Camera di
Commercio, Confindustria e Consorzio
Asi, contribuirà alla realizzazione
di questa infrastruttura investendo
circa 30mila euro all’anno per 5 anni
per la manutenzione ordinaria e correttiva
dell’impianto di videosorveglianza
che sarà realizzato nel territorio di
pertinenza. «Un tassello importante di
questo mosaico ambizioso che ridefinisce
il porto e l’area individuata come
“Zona Economica Speciale” come
collettori di interessi diffusi – fanno sapere
da Palazzo di Città. Un sistema in
grado di garantire maggiori standard
di sicurezza è certamente un elemento
di interesse per chi deve decidere se
realizzare o meno un investimento».
L’intervento, che prevede l’installazione
di sistemi di monitoraggio a infrarossi,
videocamere in grado di leggere
targhe e volti e software capaci di incrociare
i dati accumulati, si integrerà
con la piattaforma già utilizzata dalla
Polizia locale nella centrale operativa
di via Acton e con quella omologa della
questura, realizzando un’infrastruttura
di controllo capillare e “intelligente”,
a garanzia della sicurezza di cittadini
e imprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche