25 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2021 alle 13:03:23

Cronaca

Di corsa a… raccogliere i rifiuti

Iscrizioni aperte per il primo “Plogging Day” in programma il 25 aprile a Taranto


Iscrizioni aperte per il
1° Plogging Day nazionale del 25 aprile,
l’evento organizzato dal Gruppo
RetakeTaranto.

C’è grande fermento tra i
retaker tarantini che, primi in Italia, hanno
avuto l’intuizione di promuovere nel
capoluogo una Giornata del “plogging”,
cioè correre mentre si raccoglie spazzatura,
pratica sportiva green lanciata in
Svezia ed ora molto apprezzata dai runner
italiani. La fondatrice di Retake, Rebecca
Spitzmiller, ha accolto con entusiasmo la
proposta avanzata da Taranto e ha infatti
invitato tutti i 35 gruppi Retake italiani a
promuovere nelle varie sedi una giornata
Plogging Retake.

«Non a caso – fa sapere Simona Buonsanti,
portavoce di Retake Taranto – Daria
Brancatisano, del direttivo di RetakeItalia,
parteciperà alla presentazione ufficiale
dell’evento organizzato in compartecipazione
con l’Amministrazione comunale
che sta attivamente sostenendo l’iniziativa,
impegno premiato con il riconoscimento
della Commissione Europea Ambiente e
l’accreditamento di #EuGreenWeek».

La Giornata tarantina sarà inoltre dedicata
al ricordo di Federica De Luca e del
piccolo Andrea, vittime della violenza di
genere.
Il percorso si snoderà tra il Borgo umbertino
e il centro storico antico, con
partenza alle ore 9 da Villa Peripato. I
dettagli della giornata verranno illustrati
nella conferenza stampa, organizzata in
collaborazione con l’amministrazione
comunale, del 19 aprile a Palazzo di Città.
La partecipazione al Plogging Day è aperta
a tutti i cittadini, la iscrizione – gratuita
– può essere effettuata presso Shopping
Sport (in via Campania 115 a Taranto),
ed i migliori esercizi commerciali, palestre
e associazioni sportive della città. I
moduli per la iscrizione possono anche
essere reperiti attraverso il sito (www.
retaketaranto.it). Ai partecipanti verranno
consegnati segnali di riconoscimento da
indossare durante la gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche