Cronaca

​Spaccio di droga alla movida, scattano due arresti​

Un 20enne e un 17enne fermati dai carabinieri a Castellaneta


Spaccio di droga nei
luoghi della movida: due arresti.

I carabinieri della Compagnia di
Castellaneta hanno eseguito un servizio
a largo raggio, di notte, finalizzato alla
prevenzione e alla repressione dei reati
in genere ed in particolare dello spaccio
di stupefacenti.
I militari del Nucleo operativo e radiomobile,
nei pressi di una discoteca, hanno
arrestato, per detenzione ai fini di spaccio
di stupefacenti, un ventenne, operaio, residente
a Oria e uno studente diciassettenne,
residente a Vasto, in provincia di Chieti,
entrambi incensurati.

I militari dell’Arma, nel corso di distinti
servizi di appostamento, hanno notato che
i due venivano avvicinati da altri giovani. Insospettiti da tali atteggiamenti, i carabinieri
hanno deciso di procedere ad un controllo
più accurato, al termine del quale
hanno rinvenuto nella tasca dei pantaloni
del ventenne quattro grammi di hashish e
tre grammi di marijuana, suddivisi in diciassette
dosi oltre alla somma di settanta
euro, mentre addosso al diciassettenne
hanno rinvenuto tredici dosi di ecstasy e
la somma di duecento euro.
Oltre allo stupefacente è stato sequestrato
il denaro (complessivamente duecentosettanta
euro ) in quanto ritenuto provento
dell’attività illecita sino a quel momento
svolta dai due giovani.

Entrambi sono stati dichiarati in arresto
e al termine delle formalità di rito, su
disposizione del magistrato di turno del Tribunale ordinario e del pm presso la
Procura per i Minorenni del capoluogo
jonico, sono stati trasferiti il ventenne
della privincia di Brindisi presso la
propria abitazione in regime di arresti
domiciliari il diciassettenne abruzzese
presso il Centro di prima accoglienza per
minorenni di Lecce.
Durante la stessa operazione sono stati
segnalati alla Prefettura per uso di sostanze
stupefacenti quattro giovani in quanto
trovati in possesso di modiche quantità
di droga.
Le dosi di hashish, di marijuana e di
ectsasy saranno analizzate, per la determinazione
del principio attivo, dagli
esperti del L.A.S.S. del comando provinciale
di viale Virgilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche