x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 06:42:03

Cronaca

​Era ai “domiciliari” ma spacciava hashish​

Operazione dei carabinieri in un palazzo del centro


Nonostante fosse ai domiciliari spacciava
hashish.

I carabinieri dell’Aliquota operativa della Compagnia
di Taranto hanno arrestato, in flagranza per detenzione
di stupefacenti ai fini di spaccio, Alessandro
Pesare, quarantaesienne tarantino,
I militari dell’Arma, durante un servizio finalizzato
alla prevenzione e alla repressione dei reati inerenti
le sostanze stupefacenti, sospettando che l’uomo,
nonostante fosse ai domiciliari, avesse messo in piedi
un’attività di spaccio, hanno pianificato un servizio di
appostamemento nei pressi della sua abitazione che
è situata all’interno di un palazzo del rione “Borgo”.

Dopo aver notato un sospetto andirivieni di persone
e ritenendo che la situazione potesse in realtà nascondere
lo spaccio di droga, hanno deciso di intervenire
eseguendo una perquisizione domiciliare nel corso
della quale all’interno della camera da letto hanno
rinvenuto tre panetti di hashish per un peso di circa
260 grammi e un bilancino di precisione.
Pesare, colto in flagranza di reato per detenzione ai
fini di spaccio di sostanza stupefacente, terminate
le formalità di rito, su disposizione del sostituto
procuratore di turno è stato trasferito presso la casa
circondariale di Taranto.
La droga sequestrata sarà analizzata nei prossimi
giorni dagli esperti del L.A.S.S. del comando provinciale
di viale Virgilio.

Una operazione analoga era stata eseguita nei giorni
precedenti sempre dai carabinieri della Compagnia
di Taranto.
Nella rete era finito un trentacinquenne tarantino il
quale nascondeva droga nonostante fosse ai “domiciliari”.

Sequestrati hashish, eroina, soldi, un bilancino di
precisione e tre taglierini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche