Cronaca

​Droga per tutti i gusti in un box dei Tamburi​

Le Fiamme Gialle hanno potuto contare sul fiuto del cane Olivia


In un garage del rione Tamburi
confezionavano e spacciavano ogni
tipo di droga.

Nel blitz condotto dai finanzieri del Nucleo
di polizia economico-finanziaria, che
hanno potuto contare sul fiuto del cane
“Olivia” del Gruppo di Taranto, hanno
arrestato il 24enne Cosimo Damiano
Caforio e un diciassettenne, entrambi
tarantini.
I militari in borghese delle Fiamme Gialle
dopo aver notato nei giorni precedenti un
sospetto andirivieni di giovani nei pressi
del box, hanno pianificato un servizio di
appostamento. E’ scattato il blitz durante
il quale i finanzieri del comando provinciale
hanno rinvenuto su un tavolo, un bilancino
di precisione, un coltello a scatto,
alcuni involucri in cellophane termosaldati
contenenti sostanze stupefacenti e
materiale utlizzato per il confezionamento
della droga.

Inoltre, all’interno di un borsellino hanno
rinvenuto un cospiciua sonmma di denaro,
5.000 euro, ritenuti provento dell’attività
illecita.
Le successive perquisizioni nelle abitazioni
di Caforio e del minorenne eseguite
anche con l’intervento del cane antidroga
“Olivia”, hanno consentito di rinvenire e
sequestrare hashish, marijuana e cocaina,
per un peso di 20 grammi.
Nel corso dell’operazione scattata nel
quartiere Tamburi i finanzieri hanno anche
rinvenuto un notebook che era stato
rubato qualche giorno prima in un istituto
scolastico tarantino e che veniva utilizzato
dagli studenti per attività didattiche.
Dopo il nulla osta dell’autorità giudiziaria
il computer è stato restituito al direttore
amministrativo dell’istituto in cui è avveniuto
il furto.

Su disposizione dei magistrati di turno
presso la Procura del Tribunale Ordinario
e del Tribunale dei Minori di Taranto,
Caforio e il diciassettenne sono stati
posti agli arresti domiciliari per il reato
di detenzione di sostanze stupefacenti
finalizzata allo spaccio.
Droga e materiale per il confezionamento
delle dosi sono stati posti sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche