25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 09:52:00

Cronaca

​Manomette il braccialetto elettronico e finisce in carcere

​Era stato arrestato per l'incendio alla caserma dei carabinieri


Ha tentato di disfarsi
del braccialetto elettronico:
dagli arresti domiciliari al carcere.

I carabinieri della Stazione di
Palagianello, in esecuzione di una
ordinanza di custodia cautelare in
carcere, emessa dal gip di Taranto,
d.ssa Paola Incalza, su richiesta del
pm, d.ssa Rosalba Lopalco, hanno
arrestato un 24enne di Palagianello,
già sottoposto alla misura degli
arresti domiciliari con braccialetto
elettronico per tentato incendio alla
Stazione Carabinieri di Palagianello,
avvenuto nella tarda serata del
7 novembre del 2017. Il 12 marzo
scorso dopo una segnalazione di
malfunzionamento del braccialetto
elettronico, i carabinieri di Palagianello
sono intervenuti nell’abitazione
del 24enne il quale, incurante
della misura alla quale era sottoposto,
aveva manomesso lo strumento
di controllo.

L’autorità giudiziaria, dopo la comunicazione
di notizia di reato
redatta dai carabinieri, dato che il
giovane, con la condotta posta in
essere, oltre a violare le prescrizioni
impostegli, aveva commesso un
altro reato, ha disposto di sostituire
la misura restrittiva degli arresti
domiciliari con quella della custodia
cautelare in carcere. Il 24enne
è stato quindi condotto nella casa
circondariale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche