24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

​Muore per un’infezione contratta in ospedale, scatta l’inchiesta​

Si tratta di una sessantaduenne, dipendente dell’Arsenale


Una donna è morta a causa
di una infezione che avrebbe contratto
in ospedale: la magistratura ha aperto una
inchiesta.

Si tratta di una sessantaduenne,
dipendente dell’Arsenale, che era stata
ricoverata all’ospedale San Giuseppe Moscati
perchè malata di leucemia.
La procura tarantina sta indagando sul
decesso di E. A., morta il 19 febbraio
scorso nel reparto di Ematologia dell’ospedale
Nord a seguito di una infezione che
sarebbe stata causata dalla klebsiella, un
batterio che si contrae in ospedale.
Il sostituto procuratore, dott. Raffaele
Graziano, ha delegato le indagini ai carabinieri
del Reparto operativo della caserma
di viale Virgilio ai quali cui i familiari
della donna avevano presentato denuncia.

Dopo un primo ciclo di chemioterapia,
la sessantaduenne si sarebbe ripresa ma
successivamente è morta a causa della
infezione da klebsiella.
La Procura del capoluogo jonico ha quindi
ordinato il sequestro della cartella clinica
e disporrà una perizia medico legale.
I familiari della sessantaduenne sono assistiti
dall’avvocato Francesco Paolo Sisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche