19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57

Cronaca

Cantiere Maggese. Avvertimento a colpi di pistola


TARANTO – Infastidito dalla musica e dalle attività culturali al “Cantiere Maggese” prima ha minacciato i responsabili di una cooperativa onlus che organizza eventi, poi ha esploso cinque colpi di pistola contro il muro esterno situato vicino alla struttura della città vecchia. Paura nella tarda serata di ieri, in largo San Gaetano, nel cuore del borgo antico. I poliziotti della Squadra Volante dopo una segnalazione giunta alla centrale operativa della Questura sono piombati in Largo San Gaetano ed hanno ascoltato i responsabili di una cooperativa onlus i quali hanno denunciato che, intorno alle 20 , mentre erano intenti ad allestire la sede, in occasione di una mostra fotografica, hanno udito l’esplosione di cinque petardi.

Successivamente sono stati avvicinati da un gruppo di sconosciuti, quattro o forse cinque, che, in modo minaccioso, si sono lamentati del continuo fastidio provocato dalla loro attività culturale. Dopo l’aggressione verbale, secondo le dichiarazioni fornite dei responsabili della cooperativa, una di queste persone ha tirato fuori una pistola ed ha esploso, a scopo intimidatorio, cinque colpi di pistola contro il muro adiacente la sede (nella foto dello studio R. Ingenito) Il successivo sopralluogo da parte dei poliziotti della Scientifica ha permesso di rinvenire e di sequestrare, nei pressi del luogo indicato in precedenza, tre bossoli e due ogive di proiettile calibro 9, a conferma di quanto dichiarato dai responsabili della cooperativa che poco prima erano finti nel mirino. In queste ore gli investigatori della Squadra Mobile stanno dando la caccia all’autore dell’atto intimidatorio a suon di piombo e delle altre persone che lo avrebbero spalleggiato. Gli agenti della Questura, diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto, stanno indagando a spron battuto per fare piena luce su un episodio davvero inquietante che dovrebbe far riflettere riguardo alla facilità con la quale si fa uso di armi in città. Intanto la Polizia Stradale, in collaborazione con la Squadra Volante, ha arrestato un 40enne tarantino il quale era intento a caricare nel bagagliaio di una Renault Megane quattro taniche di plastica con all’interno centoventi litri di gasolio rubati dai bus dell’Amat. Le taniche di carburante sono state sequestrate e affidate in giudiziale custodia al responsabile dell’azienda dei trasporti pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche