Cronaca

​L’anniversario celebrato in forma «sobria e ristretta»​

La ricorrenza della Fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria


Ieri mattina, nella casa circondariale di Taranto,
è stato celebrato il 201° Anniversario della Fondazione del
Corpo di Polizia Penitenziaria.

In una lettera, il direttore dell’istituto di pena tarantino, Stefania
Baldassari, ha espresso «grande rammarico, perchè
l’anniversario viene celebrato in forma sobria e ristretta, per
ragioni legate alla cantierizzazione
dell’istituto per la costruzione di un
nuovo padiglione da 200 posti detentivi,
ad un evidente sovraffollamento della
struttura che attualmente ospita 600
ristretti a fronte di una capienza
massima di 425 posti, nonchè alla
carenza numerica di agenti di polizia
penitenziaria. Queste oggettive
difficoltà – ha spiegato Baldassari – ci
hanno costretti a svolgere la cerimonia,
senza il coinvolgimento di autorità
ed organi esterni, dei quali sentiamo
comunque forte il senso di vicinanza e solidarietà nei confronti
del personale di Polizia penitenziaria per il contributo che
continua a rendere al Paese e al territorio ionico, vicinanza più
volte manifestata anche dagli organi di stampa a cui va anche
il nostro sentito ringraziamento».

Durante la cerimonia sono stati consegnati al personale di
polizia penitenziaria del carcere di Taranto 4 encomi, 2 lodi e 1
nota di apprezzamento, concessi dal Ministero della Giustizia –
Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – per «attività
di servizio dalle quali sono emerse elevate doti di equilibrio
ed encomiabili capacità operative».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche