Cronaca

«Lasciami stare altrimenti di uccido»

Scoperto a rubare in un supermercato minaccia dipendente


Arrestati dai carabinieri due massafresi per un furto all’interno di un supermercato.

I militari della Compagnia di Massafra hanno notificato ordinanze di custodia cautelare ai “domiciliari”, emesse dal gip del Tribunale di Taranto, dott. Benedetto Ruberto, su richiesta del sostituto procuratore dott.ssa Lucia Isceri, al trentasettenne Pasquale Turi e al trentacinquenne Francesco Laghezza, ritenuti responsabili di due furti in un supermercato. Il 37enne deve rispondere anche di rapina impropria e del furto di una bicicletta.
Le indagini sono state avviate nei primi giorni del mese di aprile dopo i due furti avvenuti all’interno di un supermercato di Massafra.
I militari, grazie all’acquisizione delle immagini del sistema di videosorveglianza installato nella struttura, sono riusciti a ricostruire il modus operandi e a identificare i malfattori che, a volto scoperto, dopo essere entrati nell’esercizio commerciale, si sono impossessati di svariata merce in esposizione, che hanno nascosto all’interno di borse. I due si sono allontanati subito dopo, scavalcando il tornello riservato ai clienti in arrivo.
Nella circostanza, Turi, scoperto da un dipendente del supermercato che aveva cercato di farlo desistere trattenendolo per un braccio, gli ha urlato: “lasciami stare, altrimenti quando esci ti devo uccidere”. Le minacce hanno intimorito il dipendente il quale, temendo ripercussioni, lo ha lasciato andare.
In un altro episodio il trentasettenne si è reso responsabile anche del furto di una bicicletta di considerevole valore economico, sottraendola al proprietario che l’aveva temporaneamente lasciata incustodita nei pressi della sua abitazione. L’uomo, grazie alle dichiarazioni del proprietario e di altri testimoni, è stato identificato dai carabinieri.
I due massafresi, al termine delle formalità di rito, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni dove dovranno rimanere agli arresti domiciliari.
A Martina Franca invece i carabinieri della locale Compagnia hanno messo agli arresti domiciliari, per droga, un ventottenne e un ventinenne , entrambi incensurati del posto.
I militari del Nucleo operativo, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in materia di stupefacenti in una via del centro hanno notato i due giovani in atteggiamento sospetto.
Hanno deciso di eseguire perquisizioni e hanno rinvenuto all’interno di un borsello, riposto nel vano porta caschi della moto 4 grammi di cocaina già suddivisi in dosi.
La perquisizione che è stata estesa anche alle abitazioni dei giovani ha consentito di rinvenire, inoltre, nell’appartamento del 21enne, 54 grammi di cocaina, 2 grammi e mezzo di hashish, due bilancini di precisione, materiale utilizzato per il taglio e il confezionamento delle dosi e 180 euro, soldi ritenuti provento dell’attività illecita .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche