19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Settembre 2021 alle 22:57:00

Cronaca

​Altavilla, dimissioni da Fca che preoccupano​

I timori di Rocco Palombella della Uilm


C’è preoccupazione nel mondo
sindacale per il futuro di Fca.

Prima la drammatica
uscita di scena di Sergio Marchionne,
poi le improvvise dimissioni di Alfredo Altavilla
(nella foto, ndr), il manager tarantino
che era il braccio destro di Marchionne. Non
nasconde i suoi timori Rocco Palombella, il
segretario generale della Uilm, che in una
intervista all’Huffington Post dice: «Altavilla
era il numero due di Fca e soprattutto era un
italiano, non solo: era un uomo del Sud. Per
anni ha avuto la responsabilità delle attività
europee del gruppo e noi immaginavamo che
fosse lui il successore naturale di Marchionne.

Questo sarebbe dovuto avvenire nel 2019, ma
la sciagura delle ultime 48 ore ha cambiato
tutto repentinamente».
«Il nuovo scenario – ha detto ancora Palombella
– si configura come una grande incognita Con eccezione dell’assetto proprietario di
Elkann, non abbiamo all’interno dell’amministrazione
dei tecnici italiani: sono tutti stranieri.
In questo grande riequilibrio di alleanze
che sta avvenendo nel mondo dell’auto non
possiamo che essere preoccupati».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche