20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 06:40:48

Cronaca

Finto mendicante, vero rapinatore. Nel mirino il cellulare di un 13enne

Un 28enne preso grazie al gps


Finge di chiedere
l’elemosina e rapina il telefonino
cellulare ad un tredicenne.

I carabinieri dell’Aliquota radiomobile
della Compagnia di Massafra
hanno arrestato Hamza Guermellou,
28enne marocchino, da temporesidente
a Massafra .
I militari, dopo una richiesta
d’intervento giunta al 112, sono
piombati nella periferia di Massafra
dove, alcuni ragazzi hanno segnalato
una rapina, avvenuta poco
prima ad opera di un giovane di
colore che, dopo essersi avvicinato
con la scusa di chiedere l’elemosina,
con una mossa fulminea si è
impossessato di un Iphone 8, che
uno dei ragazzini aveva tra le mani.

Il malfattore è fuggito ma è stato
inseguito e raggiunto dal gruppetto
di minorenni . Il cittadino di nazionalità
marocchina nel tentativo di
divincolarsi ha sferrato un pugno
sul capo al tredicenne. L’immediato
intervento di una “gazzella” dei
carabinieri ha consentito nel giro
di poco di localizzare il malfattore
anche grazie al segnale Gps del
telefonino della vittima. Il 28enne,
che si era nascosto nella fitta vegetazione
a ridosso della gravina, è
stato bloccato e condotto in caserma
dove è stato riconosciuto dalla
vittima e dai suoi amici. Rinvenuto
il telefonino cellulare che è stato
restituito al ragazzino. Il giovane
marocchino su disposizione del
pm di turno presso la Procura del
capoluogo jonico è stato trasferito
in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche