12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 07:11:00

Cronaca

​Schianto con l’auto rubata, ladri in fuga​

Sul posto sono intervenuti i carabinieri


Sfondata con un’auto
rubata la recinzione del centro
di raccolta rifiuti del quartiere
Paolo VI. Si tratta di una Citroen
che è stata poi abbandonata.
In fuga i ladri. Sul posto sono
intervenuti i carabinieri i quali
hanno avviato le indagini per
identificare i malfattori.

Hanno
subito appurato che si trattava di
una macchina rubata.
Intanto a Castellaneta i carabinieri
hanno scoperto un deposito
di macchine rubate e sottoposto
a fermo di polizia giudiziaria
un 21enne marocchino che dovrà
rispondere di ricettazione
aggravata.
Sono stati i militari della Stazione
Temporanea di Castellaneta
Marina, ha far cadere nelle rete
un giovane extracomunitario
domiciliato ad Eboli in provincia
di salerno e di fatto dimorante a
Castellaneta Marina.
I carabinieri , durante un servizio
di controllo del territorio,
disposto dalla Compagnia di
Castellaneta e finalizzato alla
prevenzione e alla repressione
dei reati predatori, si sono recati
in Contrada Carabella, nelle campagne di Castellaneta Marina,
presso l’abitazione del ventunenne
marocchino.

Il giovane, dopo un tentativo di
fuga per evitare il controllo di
polizia, è stato subito bloccato
dai militari i quali, durante una
perquisizione domiciliare, hanno
rinvenuto , nella disponibilità del
giovane extracomunitario , una
Renault Laguna, risultata rubata
una Opel Astra con telaio abraso
e priva di targa e una Renault
Megane.
Il ventunenne, al termine delle
formalità di rito, è stato sottoposto
a fermo di polizia giudiziaria
per ricettazione aggravata e, su
disposizione della procura jonica
trasferito presso la casa circondariale
di Taranto.
La Renault Laguna verrà restituita
al proprietario mentre sugli
altri due veicoli, sottoposti a
sequestro, sono in corso ulteriori
accertamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche