20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Cronaca

Droga market nelle vie della città. Tre pusher finiscono nella rete


TARANTO – Droga market nelle vie della città: tre presunti pusher finiscono nella rete tesa da Polizia e Carabinieri. I primi due arresti eseguiti dai poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile. In distinte operazioni sono stati presi Antonio Cosa ed Eduardo Morrone, entrambi tarantini di 45 anni. Intorno alle 11 di ieri gli agenti in borghese della Questura hanno notato Cosa, già noto per precedenti specifici , davanti ad un circolo ricreativo, in via Basta, nel quartiere Tamburi. L’uomo alla vista dei poliziotti ha mostrato sin da subito segni di nervosismo cercando di dileguarsi a piedi senza essere notato. Atteggiamento che ha insospettito gli agenti i quali immediatamente lo hanno raggiunto e hanno proceduto ad un accurato controllo.

Accertamento che ha dato i risultati sperati in quanto i poliziotti lo hanno trovato in possesso di un involucro di cellophane contenente eroina allo stato puro per un peso di circa 20 grammi. Nel suo portafoglio gli agenti, inoltre, hanno trovato la somma di 860 euro, in banconote di vario taglio, probabile provento dell’attività illecita. Nel pomeriggio, invece, intorno alle 17, un altro equipaggio dei “Falchi” al Borgo, in via Oberdan, hanno bloccato Morrone che era stato notato da alcuni giorni parlottare spesso per le vie del quartiere con noti tossicodipendenti. Durante una prima perquisizione gli agenti hanno recuperato circa 250 euro in banconote di piccolo taglio. La perquisizione è stata poi estesa alla sua abitazione dalla quale l’uomo era stato spesso visto uscire, in uno stabile di via Oberdan. I “Falchi” hanno rinvenuto nascosti all’interno del lampadario del bagno circa 30 grammi di cocaina, racchiusi in un involucro di plastica trasparente e circa 10 grammi di mannite, usata solitamente per il taglio della sostanza stupefacente. Infine, ieri sera, i carabinieri in borghese del Nucleo investigativo hanno arrestato il ventottenne Gianluca Solfrizzi. I militari dell’Arma lo hanno fermato nel quartiere Salinella dopo aver notato un andirivieni di tossicomani nei pressi della sua abitazione. Lo hanno fermato trovandolo in possesso di venti grammi di eroina e di due flaconi di metadone. Il 28enne che aveva delle microtelecamere di sorveglianza in casa, ha tentato di disfarsi della droga senza però riuscirvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche