Cronaca

​Pugno contro bus, un vetro in frantumi​

Domenica di tensione a bordo di un mezzo della linea 21


Domenica di tensione
a bordo di un bus della linea 21.
Verso le 14, alla fermata di via
Oberdan nelle vicinanze della
scuola Acanfora, un ragazzo di
circa vent’anni facente parte di un
gruppetto di coetanei ha accennato
a salire, poi è ridisceso velocemente.
Una volta a terra, ha sferrato in
pugno violento contro un vetro
mandandolo in frantumi.
I frammenti sono finiti addosso ad
alcuni passeggeri.

Se il gesto è dovuto
a uno scatto di rabbia o ad altri
motivi non è dato saperlo.
Il conducente, mantenendo il sangue
freddo, ha ripreso la marcia per
evitare il ripetersi della violenza, ha
chiamato le forze dell’ordine e ha
fermato la corsa in piazza Ebalia per
mettere in sicurezza i viaggiatori.
I poliziotti, subito accorsi, hanno
identificato i due feriti e si sono
messi alla ricerca del “pugile”.
Un bimbo, più che altro per lo
spavento provocato dal rumore del
vetro rotto dal pugno, ha richiesto le
cure di un medico. I due passeggeri
colpiti dai frammenti non hanno ritenuto
di ricorrere all’intervento del
118 per le leggerissime escoriazioni
riportate.

“Anche in questo caso – commenta
il presidente dell’Amat Giorgia
Gira – la professionalità del nostro
dipendente ha evitato guai peggiori
agli utenti.
Il consiglio di amministrazione e la
dirigenza ringrazia l’autista per aver
saputo far fronte a una situazione di
emergenza mettendo al primo posto
la sicurezza dei passeggeri”.
Amat torna nel mirino.
Prima dell’estate l’aggressione ad un
conducente su un bus della linea 25.
Un passeggero è intervenuto per un
presunto torto subito da una passeggera
e ha preso ripetutamente a
schiaffi l’autista.
La donna, accortasi in ritardo di
aver superato la fermata dove sarebbe
dovuta scendere, ha chiesto
al conducente di arrestare la corsa.
Poi è regolarmente scesa alla fermata
successiva senza peraltro fare
cenno ad alcun tipo di protesta.
E’ stato a questo punto che un altro
passeggero, del tutto estraneo alla
vicenda, si è avvicinato alla cabina
del conducente, ha inveito contro
l’autista e l’ha preso a schiaffi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche