14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

“LineaBlu”, il caso sui social

«Strumentalizzazione della Rai». «Ma così si aiuta il turismo e l’economia»


Si potrebbe definire
uno dei mille rivoli del caso Ilva.
Taranto finisce sul programma Rai
“LineaBlu”, che ne ‘sponsorizza’ le
bellezze, senza focalizzarsi sul nodo
dell’inquinamento. E questo fa insorgere
una parte del popolo dei social
che parla di «strumentalizzazione»,
come se ci fosse stata una censura di
Stato. Dall’altro fronte, però, si registra la voce di chi, come Giuseppe
Loconte, con Nobilissima Taranto e
Nello De Gregorio prova a rilanciare
un’altra Taranto puntando ad esempio
sulle visite agli ipogei in città vecchia.
«Sono uno degli strumentalizzati»
scrive, «ed allora comincerò e mi
adopererò per esportare il “tanto brutto”
che c’è in questa città di modo che
l’Italia ed il mondo intero si convinca
che questo territorio sia assolutamente
da evitare, che nessun investitore
pensi ad alternative basate sul belloe
che i nostri ragazzi scappino a gambe
levate e che in sostanza faccia ciò che
vari poteri forti vogliono cioè: lo status
quo». «Mi sembra che tutto questo
sia assolutamente controproducente
– continua l’esponente di Nobilissima
Taranto – senza nascondere la polvere
sotto il tappeto, Taranto con le sue
peculiarità potrà risorgere quando noi
capiremo… che si può vivere d’altro.
Siamo al primo atto di una presa di
coscienza da parte dei cittadini sulla
consapevolezza delle proprie risorse
“volutamente inespresse e soffocate”,
la riscoperta della propria identità è l’
inizio di un percorso ancora lungo e
faticoso che porterà ad una nuova Taranto.
In questo contesto quindi sono
stato ben felice, e penso tante altri impegnati
concretamente sul territorio
di essere strumentalizzato da Linea
Blu che ha riportato una immagine
del bel territorio, interessante da vedere,
da andarci e da spenderci soldini».
Loconte porta la sua esperienza:
«vi posso assicurare che il ritorno c’è
stato, per quel che attiene al circuito
degli Ipogei, come Nobilissima Taranto
abbiamo constatato che è venuta
gente da fuori e chiedeva di vedere l’Ipogeo
di LineaBlu. La gente da fuori
regione sta venendo a Taranto, come
giustamente dice Giovanni Carbotti
“Taranto non è solo Ilva anzi non lo è
assolutamente” . Per la cronaca, ogni
volta che c’è stato un servizio negativo
su Taranto sono state annullate
tante prenotazioni di soggiorno con
conseguenti perdite economiche. Ripeto
onore e merito a chi lotta contro
male; ma il male, senza nascondere i
tanti problemi, si sconfigge anche con
il bello».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche