Cronaca

​Infermità mentale, niente condanna per l’uomo che uccise in ospedale

L'omicidio a colpi di cacciavite


Niente condanna per G.M., l’uomo
che un anno fa ha ucciso, a colpi di cacciavite,
una donna che era ricoverata in osservazione in
ospedale.

Il gup lo ha giudicato incapace di intendere e di
volere. Il giudice dell’udienza preliminare ha disposto
per l’uomo una misura di sicurezza che avrà
la durata di cinque anni.
L’omicidio avvenne nell’agosto del 2017 nell’ospedale
Ss. Annunziata.
La donna era stata accompagnata al pronto soccorso
del nosocomio di via Bruno dopo essere stata colta
da malore.
Era in osservazione e appena il familiare che la
accompagnava si è allontanata per pochi minuti è
entrato in azione G.M. che ha estratto dalla tasca un
cacciavite e ha colpito ripetutamente la malcapitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche